Come abbassare il pH della piscina

Come abbassare il ph della piscina

Sapere come abbassare il pH di una piscina è indispensabile per il suo comfort. Un acqua ben bilanciata protegge i filtri, le pompe e i rivestimenti della piscina da eventuali danni, non causa danni alla pelle e preserva l’efficacia del cloro.

Fortunatamente, abbassare il pH nell’acqua della piscina è un compito semplice. Questa guida delinea le istruzioni su come testare e abbassare il livello di pH della piscina utilizzando prodotti chimici per piscine. Bilancia i livelli di alcalinità dell’acqua per una piscina pulita e sana per tutta la stagione.

Cos’è il pH?

Il pH misura l’equilibrio acido-alcalino dell’acqua. In poche parole, determina se la tua piscina è acida o alcalina (base). Il pH si misura in una scala che va da 1 a 14, ma gli intervalli ideali per l’acqua della piscina devono essere 7,2-7,6.

Più basso è il numero, più acida sarà l’acqua della piscina e più alto è il numero, più sarà alcalina. Un valore pari a 7 sarà completamente neutro, trovandosi proprio al centro della scala.

Perché bisogna abbassare il pH della piscina?

Mantenere un giusto equilibrio è fondamentale sia per corretta manutenzione della piscina che per la nostra salute. L’acqua acida può corrodere l’attrezzatura, provocare incisioni sulle superfici della piscina e irritare la pelle e gli occhi, mentre un valore troppo alcalino può causare desquamazione e acque torbide.

Inoltre, il cloro diventa meno efficace a livelli di pH più elevati, favorendo la proliferazione di batteri e alghe. L’alcalinità rende l’acqua “dura” e può causare la formazione di calcare da depositi di calcio. L’accumulo di calcare ostruirà i filtri e i tubi mettendo a dura prova l’impianto della piscina.

Come abbassare i livelli di pH

Prima di intervenire, verifica il livello di acidità della tua acqua utilizzando un kit di test per piscina. Ne esistono di diversi tipi in commercio, i più economici e facili da usare sono le strisce reattive, che cambiano colore a seconda del pH dell’acqua. Una volta appurato che il livello di pH è troppo alto, dovresti ora lavorare per ripristinare l’equilibrio.

Ci sono due principali sostanze chimiche normalmente utilizzate per abbassare i livelli di pH nelle piscine: bisolfato di sodio e acido muriatico. Entrambe possono causare danni alla superficie della piscina e alla pelle, quindi è importante prestare attenzione indossando indumenti che coprono completamente il corpo, insieme a guanti e occhiali protettivi.

Ecco i passaggi per ogni prodotto.

Bisolfato di sodio

Il bisolfato di sodio, o acido secco, come viene solitamente chiamato, si presenta sotto forma di polvere fine, quindi è importante non usarlo in una giornata ventosa.

Anche se devi comunque prestare attenzione, in realtà è una sostanza chimica molto più mite dell’acido muriatico, ed è più sicura da utilizzare, motivo per cui molte persone la preferiscono. Una volta versata in acqua, la polvere dovrebbe dissolversi da sola dopo dieci-quindici minuti.

Attendi almeno sei ore per ripetere il test, ma assicurati di eseguire il test entro 24 ore.

Acido muriatico

Noto anche come acido cloridrico, l’acido muriatico è un potente corrosivo liquido, quindi assicurati di indossare indumenti protettivi, come guanti e occhiali. Ci sono due modi per utilizzarlo. Il primo è spegnere la pompa e poi versare un flusso lento e costante sul fondo della piscina, in modo poi da riaccendere la pompa per farlo circolare.

Il secondo metodo prevede di versarlo sui getti di ritorno e lasciare che la pompa faccia il suo lavoro. Per le piscine fuori terra, dovrai aggiungere l’acido lentamente in vari punti in modo che non sia tutto concentrato in un’unica area. Quindi, indossando i guanti, puoi far circolare l’acqua manualmente.

Sapere come abbassare i livelli di pH è un’abilità importante per ogni proprietario di piscina. Continua a mantenere la tua piscina pulita e ben tenuta in modo che da ridurre al minimo l’incidenza di questi problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *