Vezzo da hippie

  Bologna, 15 Ottobre 2015

La Dott.ssa nutrizionista Renata Alleva si occupa di alimentazione e salute conducendo dal 1996 attività di ricerca per diversi istituti internazionali. Da anni è impegnata a studiare le correlazioni tra pesticidi e patologie, indagando in particolare modo quelle infantili, e conferma senza riserve la tossicità di queste sostanze per l’uomo e l’ambiente.
Scrive la dottoressa, commentando il rapporto di Legambiente uscito recentemente:

…la presenza simultanea di più sostanze in uno stesso alimento che si attesta al 24% è il dato che desta più preoccupazione e mette in discussione quello che è il livello massimo residuale consentito per legge. Tale livello di sicurezza viene attestato su singola molecola e non sul cocktail che ora siamo più abituati a riscontrare, e sulla potenziale tossicità di tanti residui di diverse molecole in realtà non esistono studi da non poter ipotizzare che queste sostanze possano agire sinergicamente e esercitare un effetto additivo […].
In più questo limite è stato stabilito – come ho specificato più volte – in riferimento ad un individuo adulto e non tiene conto della diverso metabolismo dei bambini che hanno sistemi di detossificazione immaturi e possono anche presentare singole diversità individuali di questi sistemi (PON-1), per cui alcuni risultano più sensibili di altri.
Crollano dunque i castelli di carta di chi sostiene che, per tutelare la salute, basti stabilire una quantità massima di pesticida applicabile. Infatti, fissare per tipo di pesticida una quantità-soglia (il “livello massimo residuale” di cui parla la dottoressa) non impedisce agli agricoltori industriali di utilizzare più pesticidi contemporaneamente su uno stesso ortaggio.
Viaggio Tra Terra e Cielo è arrivato al trentunesimo e ultimo giorno di viaggio. Da domani inizierà una nuova fase del progetto con lo studio del materiale girato finora e nuovi incontri per l’Italia: ci aspettano ricercatori, medici e altri professionisti che si occupano di territorio ed ambiente. Per continuare a seguire le evoluzioni del Viaggio ci saranno sempre il sito e la pagina Facebook, con aggiornamenti flash e notizie.
Avanti tutta!