Dai diamanti non nasce niente

  Crevalcore – Bologna, 20 Settembre 2015

La mattina del secondo giorno di viaggio arriviamo all’azienda agricola di Giuseppe Begatti, contadino di Crevalcore, piccola località della campagna bolognese.

Giuseppe acquista la casa e i terreni, oggi di circa 17 ettari, undici anni fa. Inizialmente coltivava con i metodi cosiddetti “convenzionali”, cioè utilizzando pesticidi e prodotti chimici in genere, poi, nel 2000, inizia la conversione al biologico fino alla certificazione ICEA nel 2007. Ha una conoscenza profonda dei ritmi e delle esigenze della natura, essenziale per portare avanti l’azienda da solo, riuscendo ad integrare con profitto il lavoro nei campi e la presenza ai mercati.
L’amore per La Barchessa, nome della sua terra, è palpabile e così quello per gli ortaggi che produce rispettando le stagionalità. Inoltre, sono più di una quindicina le varietà di verdura che si possono trovare nei suoi campi.

Se siete di Bologna e volete assaggiare i prodotti di Giuseppe, lo trovate ai mercati di Campi Aperti il martedì, mercoledì e venerdì.

Ospiti della sua famiglia, ci siamo sentiti accolti fin dal primo istante e tutti hanno nobilitato la missione del Viaggio tra Terra e Cielo con il loro contagioso entusiasmo. Con la carica trasmessa da tutti i Begatti abbiamo lasciato Crevalcore il 16 settembre, direzione Arvaia.